Sistema di trasporto

Responsabilità amministrativa

Il Modello 231

Il D.Lgs. 8 giugno 2001 n. 231 ha introdotto nell'ordinamento giuridico italiano la disciplina della responsabilità amministrativa degli enti.

Secondo tale disciplina le società possono essere ritenute responsabili, e conseguentemente sanzionate, in relazione a taluni reati, commessi e tentati nell'interesse o a vantaggio della società stessa dagli amministratori o dai dipendenti. Le società possono, peraltro, adottare modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenirli.

Il "Modello 231" include il Codice Etico Eni e consta di un complesso organico di principi, regole e disposizioni funzionali alla realizzazione e alla gestione di un sistema di controllo e monitoraggio delle attività sensibili per prevenire la commissione dei reati previsti dal D.Lgs. n. 231 del 2001.

Il "Modello 231" di Transmed è stato originariamente redatto nel 2009 e successivamente aggiornato per adeguarlo al progressivo ampliamento dell'elenco dei reati previsti in materia di responsabilità amministrativa delle società; fino alla nuova formulazione approvata dal CDA il 15 Gennaio 2015.